Home  › Amministratori e organi

Dal 3 novembre al via le iscrizioni all'elenco dei revisori dei conti - Ecco le nuove procedure

di Patrizia Ruffini

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Dal prossimo 3 novembre fino al 15 dicembre sarà possibile comunicare al ministero dell'Interno il permanere dei requisiti da parte di coloro che sono già iscritti al registro dei revisori dei conti degli enti locali. Il calendario utile per la formazione del registro in vigore a partire dal 1° gennaio 2017 è stato annunciato con il decreto del Viminale.
Entro gli stessi termini potranno presentare domanda per l'inserimento anche i soggetti non iscritti, purché risultino in possesso dei requisiti alla data del termine utile per iscriversi.

I requisiti
I tre requisiti prescritti dal regolamento approvato con decreto del ministero dell'Interno 23/2012 sono immutati. Il requisito formativo richiede l'acquisizione di almeno 10 crediti formativi conseguiti nel periodo 1° gennaio-30 novembre 2016 a seguito della partecipazione a eventi formativi che hanno ricevuto la condivisione dei programmi da parte del Viminale.
Il requisito di esperienza prevede lo svolgimento di precedenti incarichi di revisore dei conti, ed è necessario per l'inserimento nelle fasce 2 (un incarico della durata di tre anni) e 3 (due incarichi della durata di tre anni) dell'elenco. Gli incarichi devono essere svolti presso enti locali, ossia presso comuni, province, città metropolitane, comunità montane e unioni di comuni.
Infine, il requisito di anzianità di iscrizione all'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili o nel Registro dei revisori legali richiede: due anni per la fascia 1, cinque anni per la fascia 2 e dieci anni per la fascia 3. In caso di soggetto iscritto sia al Registro dei revisori legali che all'Ordine, si terrà conto, ai fini del possesso del relativo requisito, dell'iscrizione con maggiore anzianità.

La procedura
Per continuare ad essere iscritti occorre presentare domanda, esclusivamente per via telematica, tramite le pagine del sito internet della direzione centrale della Finanza locale.
Per facilitare coloro che sono già iscritti il sistema propone già al momento dell'acceso tutti i dati già inseriti nella precedente iscrizione (con il solo aggiornamento automatico del numero di anni di iscrizione all'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e/o al Registro dei revisori legali). Se non vengono apportate modifiche rispetto ai dati già inseriti (ad eccezione dell'indirizzo pec, della via di residenza, del numero telefonico e dello status di dipendente pubblico), l'interessato dovrà confermare le informazioni con le modalità indicate dal sistema, procedere all'inserimento dei crediti formativi conseguiti nel periodo 1° gennaio / 30 novembre 2016 e, quindi, completare la procedura di iscrizione. Se la procedura è stata correttamente eseguita, entro 12 ore, l'interessato riceverà una comunicazione circa il buon esito dell'acquisizione della domanda, con il riepilogo di tutti i dati dichiarati. Solo il ricevimento di tale comunicazione comprova l'avvenuta acquisizione della domanda.
Il ministero dell'Interno ricorda da ultimo che si riserva di effettuare i controlli sulla veridicità delle dichiarazioni circa il possesso dei prescritti requisiti, anche dopo il 1° gennaio 2017.


© RIPRODUZIONE RISERVATA