osservatorio anci-ifel

Città metropolitane-Anci: «Incontro con Governo e Regioni su questioni irrisolte»

di Giuseppe Pellicanò

«Chiediamo un incontro in tempi rapidi al Governo e alle Regioni per risolvere le questioni, che sono rimaste sul tavolo dopo la prima approvazione alla Camera del decreto legge sugli enti locali, e che ci permetta anche di affrontare da subito la discussione sulla legge di stabilità 2017». Lo ha affermato Dario Nardella, sindaco di Firenze e coordinatore delle Città metropolitane Anci, al termine della riunione del coordinamento dei sindaci delle Città metropolitane, che si è svolta ieri presso la sede Anci.

«Accanto a questo – prosegue Nardella - è importante anche affrontare insieme al Governo e alle Regioni il tema del definitivo assetto istituzionale delle Città metropolitane, avviando una fase due, soprattutto alla luce del referendum costituzionale che, in caso di esito positivo - sottolinea il sindaco di Firenze - comporterebbe l'eliminazione delle Province quale ente costitutivo della Repubblica. Il ruolo delle Città metropolitane va reso operativo liberandoci da questioni emergenziali attribuendo ruolo di vera innovazione e traino dello sviluppo del Paese». Al coordinamento erano presenti, oltre a Nardella, il presidente del consiglio nazionale Anci e sindaco di Catania, Enzo Bianco, i sindaci metropolitani Antonio Decaro (Bari), Marco Doria (Genova), Luigi de Magistris (Napoli) e Renato Accorinti (Messina) oltre a rappresentanti delle Città metropolitane di Milano, Roma, Venezia e Palermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA