Home  › Amministratori e organi

Fino a 9 anni per chi diffama il politico

Nel disegno di legge che difende gli amministratori pubblici da intimidazioni, violenze e minacce c'è una norma che rischia di mandare in carcere fino a 9 anni il giornalista che diffama un politico, un amministratore pubblico o un magistrato. Si tratta dell'articolo 3 del Ddl, a prima firma Doris Lo Moro (Pd), che è stato già approvato dalla commissione Giustizia del Senato il 3 maggio scorso e che è ora all'esame dell'Aula. Unico contrario all'epoca l senatore di "Idea" Carlo Giovanardi, che ha subito ribattezzato la disposizione come «norma pro casta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA