Home  › Amministratori e organi

Valle d'Aosta, trasferite tutte le funzioni amministrative in materia di incentivi

di Daniela Casciola

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Tutte le funzioni amministrative in materia di incentivi, agevolazioni e servizi reali alle imprese vengono trasferite dallo Stato alla titolarità della Regione Valle d'Aosta. Lo ha stabilito ilDlgs 116/2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 agosto 2015 n. 179.

Le funzioni
Il decreto, approvato dal Consiglio dei ministeri del 15 luglio, dispone il trasferimento alla Regione autonoma Valle d'Aosta/Vallee d'Aoste, per la parte che già non le spetti ai sensi delle norme vigenti, tutte le funzioni amministrative in materia di incentivi, agevolazioni e servizi reali alle imprese esercitate sia da organi centrali e periferici dello Stato sia da enti ed istituti pubblici a carattere nazionale o interregionale di cui agli articoli 12 e 19 del decreto legislativo 31 marzo 1998 n. 112.

Le risorse
Al finanziamento delle funzioni trasferite si provvederà in base a quanto stabilito all'articolo 19, comma 8, del decreto legislativo n. 112 del 1998 che ha affidato a un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta della Conferenza Stato-regioni, la definizione dei criteri di riparto, recanti anche eventuali quote minime relative alle diverse finalità di rilievo nazionale previste, nonché quelle relative alle diverse tipologie di concessione disposte dal presente decreto legislativo.
Viene altresì direttamente assegnata alla Regione la quota di eventuali altri stanziamenti iscritti nel bilancio dello Stato, anche conseguenti ad assegnazioni dell'Unione europea, per la parte riferibile al territorio regionale.
Le risorse assegnate confluiscono in unico fondo la cui amministrazione è disciplinata dalla Regione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA