Home  › Amministratori e organi

La rassegna delle leggi regionali: i provvedimenti più importanti

a cura della Redazione "PubblicaAmministrazione24"

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

La selezione della legislazione locale con i provvedimenti pubblicati nei bollettini ufficiali delle Regioni nel corso degli ultimi 15 giorni

Lombardia, varie misure per la semplificazione
La Lombardia semplifica procedure e disciplina afferenti a vari ambiti, tra cui: iscrizione ad albi regionali, programmazione negoziata negoziata in relazione a Expo, tassa automobilistica regionale, sistemi per la termoregolazione degli ambienti, licenza di pesca.
Tutti i procedimenti di iscrizione su base regionale ad albi, registri ed elenchi il cui esito dipenda esclusivamente dall'accertamento di requisiti richiesti da leggi, regolamenti o atti amministrativi a contenuto generale sono sostituiti da una comunicazione del legale rappresentante dell'interessato (sono esclusi quelli relativi a svolgimento, trasformazione e cessazione di attività economiche). L'iscrizione decorre dalla data di invio della comunicazione; entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione le autorità competenti dispongono accertamenti e controlli e adottano eventuali provvedimenti di cancellazione.
L'importo della tassa automobilistica regionale è ridotto fino al 10 per cento per versamenti effettuati con modalità cumulativa; non sono ammessi pagamenti al di fuori del sistema di riscossione in tempo reale. Con l'avvio del sistema di riscossione coattiva mediante ordinanza ingiunzione di pagamento non si procede all'applicazione di sanzioni ed interessi per ritardati pagamenti della tasse scadute ma versate entro il 31 marzo 2016.
La Regione promuove strumenti di programmazione negoziata per sostenere progetti territoriali che accrescano l'attrattività regionale nel semestre dell'Expo. Sono previsti 3.100.000,00 euro per il 2015.
Si estende a tutti gli impianti di riscaldamento al servizio di più unità immobiliari l'obbligo di installare entro il 31 dicembre 2016 sistemi per la termoregolazione degli ambienti e la contabilizzazione autonoma del calore.
E' riscritta la disciplina delle licenze di pesca. La licenza di pesca professionale dieci è costituita da un tesserino rilasciato dalla Città metropolitana di Milano e dalla Provincia di Sondrio per i territori di rispettiva competenza e dalla Regione per la restante parte del territorio. La licenza di pesca dilettantistica ha durata annuale ed è costituita dalla ricevuta di versamento della tassa di concessione regionale su cui sono riportati i dati anagrafici del pescatore e la causale del versamento.
Lo stesso provvedimento interviene anche su referendum consultivo comunale, fusione di comuni mediante incorporazione, cessione di crediti autorizzata dalla Giunta regionale
Lombardia, Legge regionale dell' 8 luglio 2015, n. 20
Bur 10 luglio 2015 n. 28

La Lombardia riordina le funzioni di Regione e Province
Sono trasferite alla Regione le funzioni relative a agricoltura, foreste, caccia e pesca, quelle già conferite alle province in materia di ambiente ed energia, limitatamente agli ambiti di concessioni idriche, dighe, destinazione transfrontaliera di rifiuti e risorse geotermiche.
Alla Regione anche le funzioni di vigilanza e controllo dell'esercizio dell'attività venatoria e piscatoria, prevenzione e repressione del bracconaggio, tramite personale anche dei corpi di polizia provinciale o servizi assimilati già afferenti ai servizi caccia e pesca provinciali, previo accordo con le amministrazioni di provenienza.
Con lo stesso personale può essere assicurata la vigilanza su acque interne, demanio lacuale e fluviale, navigazione lacuale, fluviale e idrovie collegate.
Il personale a tempo indeterminato che l'8 aprile 2014 prestava servizio nei settori agricoltura, foreste, caccia e pesca delle provincie lombarde, ad esclusione della provincia di Sondrio e della Città metropolitana, e che risulti in servizio presso le medesime province alla data di entrata in vigore della presente legge, confluisce in un apposito elenco della dotazione organica regionale.
Lombardia, Legge regionale dell'8 luglio 2015, n. 19
Bur 10 luglio 2015 n. 28

Piemonte, l'esclusività del servizio di trasporto non di linea su strada
Approvata all'unanimità in Piemonte la prima legge che impedisce a tutti i soggetti che svolgono abusivamente il servizio di trasporto di persone nelle nostre città di operare sul territorio. Con l'inserimento del nuovo articolo 1-bis, Lr 24/1995, la Regione ha definitivamente chiarito che il servizio di trasporto di persone, che prevede la chiamata, con qualunque modalità effettuata, di un autoveicolo con l'attribuzione di corresponsione economica, può essere esercitato esclusivamente dai soggetti che svolgono il servizio di cui all'articolo 1, comma 3, lettere a) e b) Lr 24/1995 (taxisti e noleggiatori muniti di regolare licenza). Pertanto, chiunque altro svolga questa attività è da considerarsi a tutti gli effetti un abusivo e rischia dure sanzioni.
Piemonte, Legge regionale 6 luglio 2015, n. 14
Bur 9 luglio 2015, n. 27, s.o. 1

In Calabria il Presidente della Giunta può delegare specifiche attività ai Consiglieri regionali
Il Presidente della Giunta può delegare specifiche attività ai Consiglieri regionali. Lo prevede la modifica allo Statuto della Regione Calabria disposta con decorrenza 21 luglio 2015. Il Consigliere delegato parteciperà alle sedute della Giunta senza diritto di voto, senza indennità, avvalendosi degli uffici del Dipartimento cui la delega afferisce. La Giunta regionale è composta dal Presidente e un numero di assessori non superiore a sette, di cui uno assume la carica di Vice Presidente, viene assicurata la rappresentanza di genere all'interno della Giunta regionale nella misura di almeno il trenta per cento.
Calabria, Legge regionale del 6 luglio 2015, n. 15
Bur 6 luglio 2015, n. 44

La Lombardia sostiene gli orti didattici per diffondere la cultura del verde
La Regione promuove e finanzia orti didattici, sociali periurbani, urbani e collettivi per sensibilizzare la popolazione sull'importanza di un'alimentazione sana ed equilibrata, per riqualificare aree abbandonate, favorire l'aggregazione sociale, lo sviluppo di piccole autosufficienze alimentari per le famiglie. Comuni, istituti scolastici ed enti gestori di aree protette con sede in Lombardia entro il 30 novembre di ciascun anno, predispongono e inviano alla Direzione generale agricoltura il progetto da realizzare entro il maggio successivo, corredato da preventivo dettagliato delle spese e mappa .
Lombardia, Legge regionale del 1° luglio 2015, n. 18
Bur 3 luglio 2015 n. 27

Sicilia, ridefinita la composizione dei consigli e delle giunte comunali, status di amministratori locali e di consigli circoscrizionali
Ridotto del 20 per cento il numero dei componenti dei consigli comunali, con arrotondamento all'unità superiore per i risultati pari o superiore a 0,1. Nei comuni con popolazione superiore a 5.000 e pari o inferiore a 10.000 abitanti il numero degli assessori è fissato a quattro, tre con popolazione pari o inferiore a 5.000.
Dal primo rinnovo dei consigli comunali successivo alla data di entrata in vigore della legge (18 luglio 2015), la misura massima delle indennità di funzione e dei gettoni di presenza sono adeguati al decreto del ministero dell'Interno del 4 aprile 2000, n. 119, tranne nella parte relativa ai gettoni di presenza dei consiglieri comunali.
Al presidente del consiglio comunale è attribuita un'indennità pari a quella dell'assessore dei comuni della stessa classe demografica.
Sicilia, Legge regionale del 26 giugno 2015, n. 11
Bur 3 luglio 2015 n.27


© RIPRODUZIONE RISERVATA