Home  › Amministratori e organi

Il ritardo nel sostituire il consigliere decaduto non basta per il dolo nell'abuso d'ufficio

di Paola Rossi

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

Il ritardo con cui agisce il Presidente del Consiglio regionale nel sostituire un componente decaduto dalla carica di consigliere non concretizza di per sé solo la sussistenza del dolo specifico a base del reato di abuso d'ufficio. Al contrario, per il consigliere, che permane nel suo ruolo presso il consesso regionale, è sufficiente la conoscenza dell'avvenuta decadenza per integrare il reato di usurpazione di funzioni pubbliche previsto dall'articolo 347 del Codice penale. Così la Corte di cassazione con ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?